Piante con le bacche: quali scegliere?

0

Posted by admin_vigor | Posted in Il Mio Giardino, Il Mio Terrazzo | Posted on 22-12-2017

Tag:, , , , , , , , ,

Piante con le bacche

Le piante con le bacche sono molto apprezzate poiché donano un tocco di colore durante i mesi freddi. L’autunno e l’inverno sono per antonomasia le stagioni nella quale la natura si riposa: gli alberi sono spogli, la terra è illuminata dalla luce tenue di un cielo il più delle volte nuvoloso. Ma anche sulla terra brulla e in mezzo alla neve, il terreno e le fronde dei nostri boschi si accendono del colore vivo delle bacche di piante come per esempio il Biancospino, il Ginepro, l’Agrifoglio, il Corbezzolo, l’Agazzino, la Pernettia, il Cotogno Giapponese, il Viburno o l’Alloro.

La coltivazione delle piante con bacche viene generalmente adottata per abbellire i giardini e le case, ma un’altra virtù in comune è l’uso commestibile: il Ginepro può essere usato per insaporire le carni ed è alla base del Genepì e del Gin; i frutti del Corbezzolo sono stati una prelibatezza ora dimenticata dalla nostra cucina; il Biancospino e il Sambuco vengono usati ancora oggi per liquori e marmellate. I frutti di questo tipo di piante sono una prelibatezza anche per gli uccellini e gli animali del bosco, che spesso li adottano come base per la loro dieta.

PIANTE CON LE BACCHE: CONSIGLI PER LA COLTIVAZIONE

Con piante con bacche si intende un insieme di tante famiglie e generi diversi, ma tra le diverse specie compaiono tanti tratti in comune, che è utile conoscere per approcciarle. Quasi tutte le piante arbustive possono generare da cespugli da più di un metro di altezza così come alberi di diversi metri, hanno tutte bisogno di una buona esposizione al sole sia se coltivate in giardino che in vaso e vanno concimate con terricci ricchi di fosforo e potassio.

Sono piante molto resistenti alle basse e alle alte temperature e non richiedono di molte cure ad eccezione di una potatura occasionale e di un innaffiatura periodica: alcune piante richiedono un paio di volte la settimana, per altre è sufficiente provvedere in periodi di siccità, in caso di assenza di piogge frequenti.

Write a comment