Costruiamo un orto in vaso sul terrazzo: quali piante scegliere?

0

Posted by Vigorplant | Posted in Il Mio Orto | Posted on 04-05-2018

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , ,

orto in vaso sul terrazzo

Coltivare un orto in vaso sul terrazzo è un modo semplice e divertente, anche per chi vive in città, di provare il piacere di avere un piccolo orto proprio. Godere del piacere di far crescere una piccola vita e gustare il sapore delle verdure mature possono essere grandi soddisfazioni: anche per questo l’hobby della piccola orticoltura urbana è diventato di moda negli ultimi anni.

Read the rest of this entry »

LAVORI IN ORTO E GIARDINO IN AGOSTO

0

Posted by Vigorplant | Posted in Il Mio Giardino, Il Mio Orto | Posted on 30-07-2013

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

LAVORI IN ORTO E GIARDINO IN AGOSTO

Pronti per il lavori in orto e giardino in agosto? Approfittiamo delle vacanze per seguire al meglio orto e giardino. In questo periodo infatti c’è tanto lavoro da fare! Agosto è il mese della raccolta: si continuano a raccogliere  Pomodori, Zucchine, Melanzane, Cetrioli, Peperoni, ma anche Fagioli e Fagiolini, aromatiche ed è il momento anche di raccogliere l’Aglio e predisporne l’essiccamento.

Possiamo seminare invece Carciofi, Bietole, Cicoria, Cavoli, Indivia, Lattuga, Fagioli, Finocchi, Carote, Cipolle, Prezzemolo, Scarola, Zucchine, Ravanelli, Rape e Rucola. Gli Spinaci possono essere seminati a partire dalla fine di agosto in modo da poterli raccogliere durante l’autunno.

Tutte le piante presenti nell’orto devono essere annaffiate regolarmente  per resistere al caldo tipico di questo mese, ma non eccessivamente, e possibilmente con acqua tiepida.

Anche molta frutta matura proprio in queste settimane, potremo così godere in grandi quantità di prugne, susine e pesche. In alcune zone sono già pronte anche alcune varietà precoci di mele e pere. È bene raccogliere i frutti solo quando sono ben maturi, iniziando da quelli posizionati all’esterno sino ad arrivare a quelli più interni e l’ideale sarebbe farlo durante le ore meno calde della giornata.

LAVORI IN ORTO E GIARDINO IN AGOSTO: NON DIMENTICHIAMO I RAMPICANTI

In giardino è buona prassi rimuovere i fiori non appena iniziano ad appassire, per stimolare la produzione di nuovi boccioli sulle piante ed evitare che le energie vengano convogliate nella maturazione dei semi.

Agosto è anche il tempo delle potature, sia in giardino che nel frutteto. Molte le piante da frutto che a fine mese avranno bisogno di essere potate,  per esempio Albicocco, Pesco e Ciliegio ed è consigliabile farlo durante giornate calde e secche affinché i tagli di potatura possano cicatrizzare al meglio, aumentando le possibilità che la pianta nell’anno successivo possa fruttificare abbondantemente.

Potrà essere necessario cimare anche gli apici di piante rampicanti sempreverdi cresciute troppo come per esempio Gelsomino, Edera o Caprifoglio. Anche i Rosai, rampicanti e non, devono essere potati quando la fioritura è terminata, ma solo quelli non rifiorenti. Una potatura si rende necessaria anche per le siepi e per tutti quegli arbusti ed alberi ormai sfioriti allo scopo di eliminare le parti appassite e stimolare il ringiovanimento della chioma.

AGLIO ORNAMENTALE

0

Posted by Vigorplant | Posted in Il Mio Orto | Posted on 14-03-2013

Tag:

Aglio ornamentale

Aglio ornamentale

Non è sicuramente il primo bulbo primaverile che ci viene mente, ma gli agli ornamentali sono belli, coloratissimi, economici, facili da coltivare, e stanno tornando di gran moda!

Ne esistono numerose varietà, da aprile a settembre producono fiori ad ombrello, appiattiti o a forma di bolla, in genere color porpora ma ne esistono anche di bianchi, gialli, verdi e blu, e raggiungono altezze diverse.

Sono molto robusti e ben si adattano ai nostri giardini, resistendo anche alle basse temperature;  quelli a fioritura primaverile(che vanno messi a dimora in autunno)  sopportano bene le estati secche, avendo già terminato il ciclo produttivo, mentre quelli a fioritura estiva (che vanno messi a dimora in primavera) hanno bisogno di un terreno fresco anche d’estate e ben drenato in inverno. Tutti vivono più a lungo se il terreno è ricco.

Un piccolo gruppo di 3 o 5 bulbi di una stessa specie o di varietà diverse è più che sufficiente a formare una composizione gradevole ai piedi di un roseto o lungo una bordura. I bulbi vanno interrati. Vanno interrati ad una profondità almeno due volte quella del bulbo, in posizione assolata e senza ristagni . Se si trovano bene e il terreno non viene dissodato spesso, si riseminano da soli facilmente. In genere ci mettono 3 o 4 anni a fiorire.

L’aglio ornamentale può essere coltivato anche in vaso, purché questo sia abbastanza profondo.

AGLIO PER PROTEGGERE LE PIANTE DAGLI INSETTI

0

Posted by Vigorplant | Posted in Il Mio Orto | Posted on 31-07-2012

Tag:

source:http://goo.gl/fcBqw

L’aglio cede al terreno zolfo ed enzimi che fanno da barriera insetticida contro i parassiti.

Molti esperti consigliano di piantarlo in corrispondenza dei roseti per allontanare efficacemente tarli, afidi e coleotteri di ogni genere.

Anche piantare un anello di aglio intorno al tronco di un pesco può aiutare a tenere lontani i parassiti; lo stesso vale per carote, porri e cipolle: con il suo odore infatti aiuta a coprire quello delle altre piante impedendo così la prolificazione di mosche e altri insetti dannosi.

L’aglio inoltre combatte gli afidi proteggendo lattuga e sedano. Se coltivato insieme al pomodoro tiene a debita distanza quei fastidiosissimi ragnetti rossi. Anche nelle coltivazioni di cavolo il suo aiuto è decisivo contro i vermi.

Sembrerebbe anche che la sua vicinanza migliori il sapore di barbabietole, cavoli e piselli.

Ma è possibile agire anche direttamente sulle piante, creando un infuso di aglio:

Sistemare gli spicchi d’aglio (5-10 grammi), tagliati a pezzi e schiacciati, dentro a un tegame dotato di coperchio e versatevi sopra 1 litro d’acqua che nel frattempo sarà stata portata a ebollizione. A questo punto lasciare in infusione con il coperchio chiuso per almeno 10-15 minuti, quindi filtrare e lasciare raffreddare ricordando di premere un po’ l’aglio rimasto sul fondo del colino.

Una volta che l’infuso sarà pronto versarlo dentro a uno spruzzino, quindi usarlo per nebulizzare le foglie e i fiori delle vostre piante.