Il fiore di Charlotte

0

Posted by Vigorplant | Posted in Il Mio Giardino | Posted on 26-05-2016

Tag:

…e sempre a proposito del Chelsea Flower Show di cui vi abbiamo postato ieri delle informazioni, ecco il fiore dedicato ieri, durante questo grande evento londinese e mondiale, a Charlotte, la deliziosa bimba di Kate Middleton (elegantissima con un abito verde brillante). è un crisantemo estivo, molto generoso di fiori e di un tenero color rosa!94692065_Princess-Charlotte-of-Cambridge-had-her-first-flower-named-after-her-a-unique-pink-and-gree-xlarge_trans++Cca9BU0TuyHkZJzHTSJqzg57EFzlVrO-V_kNyX87nOk

Il fiore del momento

0

Posted by Vigorplant | Posted in Il Mio Giardino, Il Mio Terrazzo | Posted on 28-10-2015

Tag:

crisantemi_5In Italia il crisantemo fiorisce da settembre a novembre e per lungo tempo ha avuto un significato legato alla tristezza. In realtà il nome, che deriva dal greco, letteralmente significa fiore d’oro ed è quindi associato a valenze positive di vita e allegria. In Giappone è un fiore venerato: in passato si riteneva infatti che avesse il potere di allungare la vita e di regalare salute e ricchezza! Se acquistate un bel vaso di crisantemi, trapiantatelo subito in un contenitore più grande con Vigorplant Terriccio Completo, http://www.vigorplant.it/index.php/it/terriccio-completo

SDOGANIAMO IL CRISANTEMO!

0

Posted by Vigorplant | Posted in Il Mio Giardino, Il Mio Terrazzo | Posted on 01-11-2012

Tag:

source: http://goo.gl/wmCg0

La superstizione e il pregiudizio hanno relegato il crisantemo a “Pianta dei morti”: il crisantemo infatti ha la sfortuna di fiorire naturalmente nei giorni che la cultura occidentale, in particolare quella italiana, associa al culto dei defunti, e soprattutto proprio nei primi giorni di novembre, quando le ore di luce sono inferiori a 14. Per questo ha perso ormai molto del suo valore ornamentale. 

In realtà il nome, che deriva dal greco, letteralmente significa fiore d’oro e infatti il Mondo Orientale gli ha da sempre attribuito valenze assolutamente positive, innalzandolo a simbolo di vita e felicità: in Corea e in Cina è il fiore dei festeggiamenti, in Giappone è addirittura il fiore nazionale.

E’ arrivato quindi il momento di rivalutare la bellezza di questi fiori che, tra l’altro, vantano una moltitudine di forme come quasi nessun altro. Da quelli a forma piena, i classici globosi o a palla a fiore grandissimo, passando dai cosiddetti a fiore di margherita molto simili alle comuni margherite, fino a quelli a pompon piccoli o di media grandezza che sembrano delle palline di petali o dei piumini da cipria,  e a quelli meravigliosi e più moderni con i petali sottili appuntiti, arrotolati, curvi e arricciati; per non parlare dei colori che spaziano dal bianco al rosso, dal rosa, all’arancio, perfino al verde acido di certe varietà e alle corolle bitonali che ne fanno un vero e proprio capolavoro.

source: http://goo.gl/KpTcc

Oltre alla bellezza del fiore reciso ed al periodo di fioritura molto interessante, i crisantemi ibridi offrono anche il vantaggio di essere di facile coltivazione e perenni; un bel cespo trova facilmente spazio nelle aiole del giardino, dove ci potrà regalare colore nelle settimane grigie di novembre.
Prediligono posizioni ben soleggiate, non temono il freddo, anche se può capitare che inverni molto rigidi possano danneggiare le foglie. Molte varietà producono fusti floreali molto lunghi, è quindi consigliabile porre a dimora i crisantemi in luogo riparato dal vento.
In primavera e in estate annaffiare saltuariamente, evitando di bagnare il terreno finché è umido; durante i mesi freddi annaffiare sporadicamente, soltanto in assenza di piogge; gli esemplari in vaso vanno bagnati con regolarità, evitando gli eccessi.
I crisantemi preferiscono terreni sciolti, molto ben drenati, soffici e ben aerati.
Dopo la fioritura si favorisce lo sviluppo compatto e denso del cespo di crisantemi tagliando tutti i fusti a circa un terzo della loro altezza. Ricordiamo anche di rimuovere sempre i fiori appassiti, per evitare di favorire lo sviluppo di muffe e marciumi.
La moltiplicazione avviene in genere per talea, in autunno o all’inizio della primavera; i rami di crisantemo in genere radicano con grande facilità, anche direttamente a dimora.

E ora riportiamo i crisantemi a splendere nei nostri giardini e terrazzi.