Come avere un balcone fiorito in estate

0

Posted by Vigorplant | Posted in Il Mio Terrazzo | Posted on 25-05-2018

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

balcone fiorito in estate

 

Per ottenere un balcone fiorito in estate, dobbiamo iniziare la preparazione entro fine maggio, un periodo in cui i centri giardinaggio sono più ricchi di piante. Meglio ovviamente orientarsi verso piante che fioriscono da metà a fine estate e che hanno la peculiarità di una fioriture continua.

Read the rest of this entry »

Coltivare la Nemesia per avere fiori dalla primavera all’estate

0

Posted by Vigorplant | Posted in Il Mio Giardino, Il Mio Terrazzo | Posted on 27-03-2018

Tag:, , , ,

Coltivare la Nemesia

Coltivare la Nemesia è facile e dà molte soddisfazioni. Originaria del Sudafrica, arricchisce i nostri giardini con le loro nuvole di piccoli fiori dei colori più diversi. La cultivar più diffusa è la Sunsatia e, a seconda del tipo, può donarci corolle di petali gialli, bianchi, rosa, oro e porpora. Solitamente viene usata per le bordure delle aiuole, alternata a piante come Primule, Viole, Gerani o Petunie.

Read the rest of this entry »

Come avere una bella cassetta fiorita per l’estate

0

Posted by Vigorplant | Posted in Il Mio Terrazzo | Posted on 25-07-2013

Tag:, , ,

Petunia

Oltre ai classici Gerani, per avere una bella cassetta fiorita sul nostro davanzale per tutta l’estate, possiamo scegliere  anche altre varietà.

Molto diffuse e facili da coltivare, oltre che belle e colorate, le Petunie regalano fiori per tutta l’estate. I colori variano dal bianco, al rosa, all’azzurro e tutte le loro sfumature, ma ne esistono anche varietà striate, venate o bicolori. Sviluppano ampi cespugli, densamente ramificati, alti 25-60 cm, presentando spesso fusti  ricadenti, perfetti per le nostre fioriere. Hanno bisogno di molta luce e sono piuttosto delicate per i loro fusti molto sottili, quindi è preferibile posizionarli in luoghi non molto esposti al vento

Insieme alle petunie possiamo sistemare delle Gazanie, le cui corolle sono sensibilissime alla luce e si richiudono non appena il sole viene velato dalle nuvole, vengono chiamate «margherite del sole». Vengono coltivate come erbacee perenni, perdono infatti la parte aerea durante la cattiva stagione per ri-vegetare puntualmente a primavera. Infatti mentre sopportano bene il caldo e hanno bisogno di molta luce, non resistono al freddo.  Altra cura raccomandabile è quella di eliminare i fiori non appena appassiscono per agevolare la formazione di nuovi boccioli.

Un altro fiore che possiamo scegliere è l’Angelonia, che resiste bene sia in pieno sole che a mezz’ombra. Ha dei bellissimi fiori a spiga di colore bianco, bianco con macchie viola, rosa o blu. Deve essere annaffiata regolarmente ed  è consigliabile concimare una volta ogni 30 giorni.

Ora non resta che preparare la nostra fioriera sistemando uno strato di argilla espansa e di substrato, in cui iniziare a posizionare la specie a maggior sviluppo fissandola bene sul fondo e a seguire tutte le altre inserendo un po’ di terriccio poco alla volta in modo da farle stabilizzare. Le specie più ricadenti andranno posizionate nel centro della nostra cassetta.

Subito dopo la messa a dimora, per favorire la radicazione delle piante, irrighiamo piuttosto abbondantemente, fino a quando il terriccio risulti ben bagnato nei primi 7-8 centimetri. Per alcuni giorni lasciamo la cassetta in semi ombra  per favorire il pieno attecchimento delle singole piante. Dopo circa una settimana possiamo trasferirla in pieno sole cosicché tutte le piante possano produrre regolarmente i loro fiori.

LAVORI IN GIARDINO, MARZO

0

Posted by Vigorplant | Posted in Il Mio Giardino | Posted on 05-03-2013

Tag:, , , , , , , , , , , ,

hobbyIl freddo sta lasciando il posto a giornate più lunghe e soleggiate, e tra poco la terra comincerà a risvegliarsi, regalandoci i colori ed i profumi tipici della primavera. Stando attenti al rischio gelate che non è ancora del tutto scongiurato a marzo è bene iniziare un serie di importanti attività in giardino in attesa della piena ripresa vegetativa.

E’  possibile levare le coperture dalle piante poste al riparo di teli, avendo cura di ripulirle dalle foglie secche e dai rami rovinati e di ripulire anche le zone intorno agli arbusti ed agli alberi.

Si possono iniziare ad eseguire operazioni di sfoltimento della chioma e potatura di arbusti, siepi, rampicanti ed alberi,  indispensabile per dare ordine al giardino ma anche e soprattutto per stimolare l’emissione di nuovi germogli.

Consigliamo di disinfettare con cura tutti gli attrezzi utilizzati per la potatura  quando si passa da una pianta all’altra e anche al termine del lavoro, applicando dell’apposito mastice ad azione cicatrizzante sui tagli da potatura per evitare il propagarsi di malattie fungine.

Anche le piante che necessitano di un rinvaso devono essere sottoposte a questa operazione prima dell’inizio della ripresa vegetativa. In seguito al travaso è indispensabile fornire alla pianta una adeguata concimazione per stimolarne la radicazione.

Nel mese di marzo è possibile anche cominciare a trapiantare all’ esterno specie precedentemente coltivate in coltura protetta o acquistate in vivaio (in zolla o in vaso).

Se le temperature sono sufficientemente miti, si può proseguire la piantumazione e la semina all’aperto (sia in pieno campo che in vaso) di piante erbacee fiorite come per esempio  la Viola del pensiero, la Primula, il Pisello odoroso, il Ciclamino, il Geranio, l’Erica, il Fiordaliso, la Bocca di leone, la Pratolina, la Calendula, la Petunia, la Verbena, la Dalia e in questo caso vi suggeriamo di utilizzare un terriccio specifico, (come il terriccio Vigorplant Semine e trapianti della linea Comfort Line). Concimare con un apposito fertilizzante e annaffiare regolarmente per stimolare la germinazione e la crescita delle piantine, in attesa di un bel giardino fiorito!