Luci d’autunno

0

Posted by Vigorplant | Posted in La Mia Casa | Posted on 08-10-2015

Tag:

Luci d’autunno con protagonista la zucca, regina della tavola, e non solo: la sua polpa può essere impiegata, ben tritata finemente, per maschere per il viso che idratano, puliscono e levigano la pelle. autumn-wedding-centerpieces1

Zuper Zucca

0

Posted by Vigorplant | Posted in Il Mio Orto | Posted on 02-09-2015

Tag:

Mica male come zucca vero? Pesa più di una Fiat 500. Però poi nell’orto non ci sta altro… Questa è la zucca da record ottenuta da un coltivatore svizzero, Beni Meier, entrato nel 2014 nel Guinnes dei Primati con la sua zucca da 951 kg.Vediamo se nel settembre e ottobre 2015 qualcuno riesce a fare di meglio!zucca 951 kg

Il giorno della zucca

0

Posted by Vigorplant | Posted in La Mia Casa | Posted on 31-10-2014

Tag:

…chiudiamo il mese di ottobre con un saluto “alla zucca”, grande protagonista delle nostre tradizioni e della nostra cucina e divertente simbolo dell’autunno, Halloween è una festa “importata” ma la zucca è “nostra”! Buon week end dal team Vigorplanthallowen

Zucche da record

0

Posted by Vigorplant | Posted in Il Mio Orto | Posted on 27-08-2014

Tag:

Se le vostre zucche sono come questa, ottenuta da un orticoltore che vive in Alaska, potete essere soddisfatti della dimensione… Ma le zucche davvero buone, quelle che finiranno nei tortelli, nelle torte e nelle zuppe squisite della nostra tradizione italiana, sono più piccole! Buona giornata a tutti gli amici Vigorplant.7540693-giant-pumpkin-grower-looks-to-break-alaska-and-world-records

Zucche italiane, un orgoglio dei nostri orti

0

Posted by Vigorplant | Posted in Il Mio Orto | Posted on 31-10-2013

Tag:

Buongiorno amici, oggi è il giorno delle zucche: a prescindere da Halloween, una festa “importata” dal mondo anglosassone, le “nostre” zucche italiane sono un vanto che merita attenzione nelle tante ricette della nostra tradizione. Diteci voi come le cucinate… e per coltivarle in modo genuino, il prossimo anno utilizzate Vigoplant Bioton, terriccio per orticoltura biologica, Soluzione di Qualità 5, info qui http://www.vigorplant.it/index.php/it/terriccio-ort-biohalloween1

PER HALLOWEEN DECORAZIONI E RICETTE CON LA ZUCCA!

0

Posted by Vigorplant | Posted in La Mia Casa | Posted on 30-10-2012

Tag:

La zucca è l’ortaggio che è stato scelto a simbolo della festa di Halloween; per creare la giusta atmosfera utilizziamola sia per decorare la casa che per realizzare dei dolci golosi!

Ovviamente non possiamo fare a meno di avere in casa una zucca intagliata.

source:http://goo.gl/NgIS6

Come fare?

Scegliete una zucca della dimensione che preferite, un coltello da cucina o un seghetto, un cucchiaio, nastro adesivo o spilli, candeline. Per prima cosa scegliete un disegno che vi piace, dopodiché iniziate facendo un buco sulla sommità della zucca, dove c’è il picciolo, abbastanza largo da infilarci un braccio. Un altro buco va fatto nella parte inferiore. Questo può essere più piccolo e serve a dare equilibrio alla zucca. Non buttate la parte superiore del picciolo perché servirà alla fine.

A questo punto bisogna pulire l’interno della zucca con un grosso cucchiaio. Poi, con del nastro adesivo o degli spilli si appoggia il disegno scelto alla zucca. Con un chiodino fate dei piccoli fori lungo i tratti del disegno molto vicini da loro. Quasi a segnare una strada da seguire. Una volta bucherellato tutto il contorno si toglie il disegno e con un seghetto si inizia a intagliare.
E’ importante intagliare dal centro verso l’esterno del disegno, in modo da non stressare troppo aree già intagliate e quindi delicate. Per gli angoli, togliete e inserite di nuovo la lama invece di curvare il seghetto. Rimuovere i pezzi di zucca aiutandovi con le dita.

Una volta fatto questo lavoro inserite una o più candeline nella zucca e accendetele. Riponete quindi il “tappo” con il picciolo. Dopo pochi minuti togliete il tappo e noterete un tondino nero formato dal fumo della zucca: in quel punto dovrete fare un buchetto per lasciare uscire il fumo e il calore della candela. Se non volete accendere candele o lumini che poi lasciate incustoditi, potete anche mettere al suo interno delle pile elettriche.

Per chi non ama coltelli e lame può decorare direttamente la zucca possibilmente con colori all’ acqua o pitture alimentari, magari disegnando il profilo di un ragno con la sua tela.

Ma per una vera festa di Halloween non possono mancare delle golosissime frittelle di zucca!

Ingredienti per 50 frittelle circa:

Scorza di 2 rance –  Farina 0 250 gr – lievito chimico in polvere per dolci 8 gr –  Uova 3 medie – Zucca 500 gr di polpa pulita – Zucchero 160 g – Olio di semi di girasole q.b. – zucchero a velo q.b.

source:http://goo.gl/2PNXx

Tagliate la zucca a dadini eliminando i semi e cuocetela in forno avvolta con della stagnola per 40 minuti a 200°. Una volta cotta, mettete la polpa di zucca in un mixer e unite le uova , lo zucchero e la scorza d’arancia grattugiata. Frullate il tutto e versate il composto ottenuto in una terrina.

Setacciate nel composto il lievito e la farina, mescolando il tutto per bene fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo che trasferirete in una sac-à-poche usa e getta con beccuccio liscio.

A questo punto riscaldate l’olio in una padella e formate delle palline di impasto di circa 2 centimetri, spremendo la sac-à-poche dall’alto. Visto che l’impasto risulterà morbido ma leggermente colloso, servitevi di un coltellino per staccarlo dalla bocchetta della sac-à-poche. Procedete così fino a quando l’impasto non sarà terminato tenendo presente che le frittelle cadendo nell’olio dovranno avere le dimensioni di una noce. Attendete che le frittelle si gonfino, quindi giratele con un mestolo e quando saranno ben dorate su tutta la superficie, toglietele dall’olio e mettetele su di un piatto foderato con della carta assorbente.

Spolverate le frittelle dolci di zucca con un po’ di zucchero a velo e servitele ancora calde!

(fonte: www.ricette.giallozafferano.it)


SCOPRIAMO QUALCOSA IN PIÙ SULLA ZUCCA, TIPICO ORTAGGIO D’AUTUNNO

0

Posted by Vigorplant | Posted in Il Mio Orto | Posted on 25-10-2012

Tag:

La zucca appartiene alla grande famiglia delle Cucurbitacee, molto ricca di varietà per forma e colore.

source:http://goo.gl/XvBr7

La più conosciuta è la Cucurbita maxima (zucca dolce) il cui frutto, la zucca per eccellenza, ha una forma voluminosa, è appiattito all’ apice, ha una buccia variamente colorata e polpa gialla, farinosa e dolce. Di grandi dimensioni, la Cucurbita maxima può pesare anche 80 chili.

La zucca proviene dall’ America centrale e fu integrata nella dieta europea solo secoli dopo la scoperta dei nuovi territori. E’ l’ortaggio tipico di ottobre e, se conservata in un ambiente fresco, buio e asciutto, può durare molto a lungo. Da cibo povero ai tempi dei nostri nonni, si è evoluta in un ingrediente di tutto rispetto. Inoltre, da qualche anno è diventata anche in Italia il simbolo della notte di Halloween.

COLTIVAZIONE. La zucca non richiede particolari esigenze: va bene qualsiasi tipo di substrato, così come ogni tipo di clima. E’ meglio comunque evitare sbalzi termici, teme infatti soprattutto il freddo intenso e il gelo. Non servono cure particolari, è in grado di resistere anche alla maggior parte delle malattie; è solo necessario fornire alla zucca molto spazio per la crescita.

Si consiglia di cimarla se si vogliono ottenere frutti di dimensione considerevole. Tra le attenzioni necessarie per farla crescere al meglio segnaliamo senza dubbio le innaffiature che devono essere costanti e soprattutto regolari.

La raccolta delle zucche avviene tra il mese di settembre e quello di novembre, in questo periodo raggiungono infatti il colore giusto.

PROPRIETÀ. Dal punto di vista nutrizionale la zucca è una vera e propria miniera di vitamine, soprattutto la A e la C, ed è particolarmente ricca di sali minerali quali il calcio e il sodio. Grazie al suo limitato apporto calorico (18 Kcal/100 g) e alle spiccate proprietà diuretiche e rinfrescanti è inoltre molto indicata nelle diete dimagranti.

CURIOSITÀ. Quando acquistate una zucca è importante che il prodotto sia sodo e ben maturo;  il picciolo deve essere morbido e ben attaccato alla zucca. La buccia deve essere priva di ammaccature e deve emettere un suono sordo se le si danno dei leggeri colpetti. Le zucche lunghe sono generalmente meno saporite e quindi più adatte per essere usate nei minestroni insieme ad altre verdure.