onda

Controllo volumetrico

Metodo Europeo per effettuare il controllo volumetrico

I substrati colturali vengono venduti su base volumetrica, ma per la loro natura di materiali compositi, costituiti cioè da fase solida (solidi incoerenti) liquida (acqua in quantità variabile) e aeriforme (macro e microporosità) vanno soggetti a variazioni di volume conseguenti ai passaggi che si verificano tra la produzione ed il consumo, essenzialmente nelle fasi di stoccaggio e di trasporto.

Per questo motivo sono stati sviluppati metodi che consentono la valutazione ripetibile del volume apparente del materiale.

A livello di comunità europea il metodo EN 12580 recepito nel 2002 anche dall’Ente Nazionale Italiano di Unificazione UNI è il metodo ufficiale.

Questo metodo permette di determinare la quantità (volume) di substrato commercializzato sia sfuso che confezionato.
Il materiale è pesato in contenitore di volume noto, viene determinata la massa volumica apparente e quindi da questi valori viene calcolato il volume.

Apparecchiatura

Cilindro di misura

Rigido, di volume pari a 20±0,4 litri, con un rapporto altezza/diametro compreso tra 0,9:1 e 1:1. Il volume del cilindro, V1, deve essere conosciuto con una precisione di 10 ml a 20°C. (nota: il peso specifico dell’acqua a 20°C è 997,15 g). Non è quindi necessario apportare alcuna correzione legata alla pressione.

Collare

Rigido, dello stesso diametro del cilindro di misura e con una altezza di 75±2 mm.

Griglia di disgregazione

Setaccio a maglie di 20 mm o 40 mm o 60 mm a seconda del materiale, posto a non più di 50 mm al di sopra del collare.

Calcolo ed espressione dei risultati

La massa volumica apparente o densità apparente del materiale (Da) in grammi per litro viene calcolata usando l’espressione seguente:

controllo volumetrico

dove:

  • m3 è il peso (massa) in grammi del cilindro di misura;
  • m4 è il peso (massa) in grammi del cilindro di misura e del suo contenuto;
  • V1 è il volume in litri del cilindro di misura.
Per la valutazione dei metri cubi si procederà come segue: si riempie una cassa di 20 litri, del prodotto oggetto di vendita, facendo passare lo stesso attraverso un vaglio con maglia da 20, 40 o 60 mm, secondo il tipo di prodotto, senza esercitare alcuna pressione meccanica.
Il peso netto del prodotto contenuto dalla cassa, da 20 litri, moltiplicato per 50 volte equivale al peso di un m3.

Esempio

  • Peso netto di 20 litri = 6 kg;
  • 6 x 50 = 300 Kg peso netto di un m3 di prodotto.
Il peso totale del prodotto sfuso o dell’imballo, in big bag o in XPro Pack, va diviso per il peso di un metro cubo di prodotto misurato con il sistema EN per stabilire il numero di m3dichiarati.
  • XPro Pack = 1200 Kg
  • Volume del XPro Pack = 1200/300 = 4 m3
SOLO ED ESCLUSIVAMENTE A QUESTE CONDIZIONI SARÀ VENDUTO IL PRODOTTO. CON LA STESSA METODICA DOVRÀ PROCEDERE IL CLIENTE PER UNA EVENTUALE VERIFICA.


Share